fbpx

Implantologia classica

La chirurgia computer guidata è una metodica che permette di eseguire alcuni interventi chirurgici con l’ausilio un dispositivo (dima chirurgica) per inserire gli impianti dentali.

La dima chirurgica è una mascherina in resina prodotta con metodica CAD CAM dopo che sono stati raccolti e sovrapposti i dati ricavati dalla scansione della bocca del paziente e della radiografica Tac Cone Beam, entrambe eseguibili nella nostra Clinica.

Nella nostra Clinica si cerca di utilizzare materiali, software e macchinari d’eccelenza:

– impianti dentali (https://www.straumann.com)

– tac Cone Beam (https://www.vatech.com)

– il software per la lavorazione dei dati DICOM ottenuti dal Tac (https://www.codiagnostix.com)

Questa dima chirurgica permette l’inserimento dell’impianto nella posizione progettata a computer in maniera molto precisa e permette di ridurre l’invasività dell’intervento così da avere come indicazione d’utilizzo quella di agevolare gli interventi chirurgici in pazienti che potrebbero avere problemi di guarigione o saguinamento. Questo perché permette di non dover incidere la gengiva nella zona di intervento visto che l’anatomia ossea sottostante è già nota.

Questa metodica è molto utilizzata anche per le procedure di implantologia a carico immediato e dove l’anatomia ossea è ridotta. Nella nostra Clinica, anche se questa metodica è utilizzata molto, nelle condizioni in cui l’anatomia ossea residua è scarsa si preferisce fare un intervento di chirurgia tradizionale per poter valutare meglio in vivo l’osso e per poter eventualmente, attraverso della chirurgia ossea rigenerativa (GBR), migliorarne quantità e qualità per migliorare la prognosi dell’impianto.

L’implantologia correttamente eseguita ha un tasso di successo del 97% a 10 anni.

Nella nostra Clinica, per tutti gli interventi più lunghi e complessi, o quando più semplicemente il paziente lo richiede è possibile avvalersi della sedazione cosciente.

 Consigli post- operatori

E’ plausibile aspettarsi dopo un intervento chirurgico moderati gonfiore, dolore e sanguinamento. L’utilizzo di una borsa di ghiaccio per le prime 12 ore, mantenuta e rimossa ogni 15 – 20 minuti, sulla zona del viso interessata può ridurre questi segni.

Ad ogni intervento è associata una prescrizione farmacologica che va seguita attentamente.

Possono manifestarsi anche ecchimosi e riduzione dell’apertura della bocca, nei primi giorni dopo l’intervento. In questo periodo è anche consigliato non fumare, bere alcolici o l’esercizio fisico intenso.

Si consiglia inoltre di spazzolare la ferita con una spazzolino morbido , da dopo 12 ore dalla fine dell’intervento, e associare a questo un collutorio alla clorexidina, dormire con la testa sollevata da due cuscini e avere una dieta semi liquida e fredda per le prime 24 ore e mangiare dall’altro lato dell’intervento.

Lasciaci la tua email

Rimani aggiornato sulle ultime novità di Clinica del Malvo